Oltre il danno la beffa: Multate le auto spostate da via P. Giuliani a causa degli allagamenti

A quanto pare i propositi sanzionatori della pubblica amministrazione non si fermano nemmeno davanti alle calamità naturali. L’indicazione di emettere almeno mille multe al mese in ogni zona della città data dalla Giunta Pisapia alla Polizia Locale, non è stata sospesa nel periodo in cui in molte vie di Segnano era impossibile parcheggiare, abbattendosi come una scure su quelli che hanno dovuto gioco forza mettere l’auto in divieto di sosta nelle vie limitrofe.

Gli abitanti di via Padre Giuliani, completamente allagata dal Seveso, sono stati quelli che hanno pagato il prezzo più alto. Per evitare fossero danneggiate dall’acqua, sono stati costretti a spostare le loro auto nelle vie Ugolini e Diodoro Siculo, vedendosele multare dai vigili giunti lì, si presumeva solo, per deviare la circolazione dalle zone inondate.

Un comportamento legislativamente corretto, ma  moralmente inaccettabile viste le molte responsabilità delle amministrazioni comunali succedutesi negli ultimi vent’anni (compresa l’attuale) negli straripamenti del fiume Seveso. I cittadini multati si sentono vittime di un ingiustizia, che va ad aggiungersi ai disagi subiti. Quelli incontrati, non usano mezzi termini per dire ciò che pensano dell’ accaduto, pochi sono quelli che hanno intenzione di pagare le contravvenzioni, anche se quasi nessuno ha chiaro come evitare di farlo.

A tal proposito ci ha dato qualche indicazione il consigliere di zona 9 Gabriele Legramandi (FI), incrociato per strada mentre faceva un sopralluogo sul posto: “La giunta ha perso anche il senso del pudore – esordisce Legramandi – dopo l’allagamento di mezza Milano lascia le strade piene di fango e manda i vigili a riempire di multe i cittadini che hanno messo in salvo la propria auto. Assurdo. Quelle multe – conclude – vanno annullate”.

Legramandi ci ha lasciati con la promessa che presenterà una mozione per chiedere che le multe siano annullate, chiedendoci inoltre di metterlo in contatto con tutti i cittadini che si trovano in questa situazione perché possa aiutarli a risolverla. Promessa che manterremo fornendo a chiunque di voi ce li chieda i contatti del consigliere.

Otello Ruggeri per Greco Milanese