IMMIGRAZIONE, SBARCANO A MIGLIAIA. Salvini: Renzi hai rotto i coglioni!

Talvolta un intemperanza di qualche nostro politico ci permette, citandolo, di esprimere quello che è il sentire comune di una parte probabilmente maggioritaria degli italiani.  Questa volta a darcene l’opportunità è stato Matteo Salvini, che ha scritto sulla sua pagina Facebook: “In arrivo a Reggio Calabria una nave con 1.699 IMMIGRATI a bordo. Non ce la facciamo più, questa non è solidarietà, questo è suicidio. RENZI, HAI ROTTO I COGLIONI, ferma Mare Nostrum”.

Letta superficialmente potrebbe sembrare una boutade scritta per parlare alla pancia dell’elettorato leghista, ma non serve un analisi troppo approfondita per capire come “l’invasione che stiamo subendo,  stia causando conseguenze sociali ed economiche sempre più gravi a un paese già messo alla frusta dalla crisi economica.

A testimoniare l’impossibilità per l’Italia  di reggere da sola i costi di questa emergenza umanitaria dovrebbero bastare le proteste sollevate da decine, se non centinaia, di amministrazioni comunali con i bilanci disastrati a causa delle spese sostenute per l’accoglienza. Emblematico il caso di un piccolo comune del nord che avendo ospitato quattro immigrati si è visto presentare un conto di 10.000 euro dall’associazione che se ne è occupata, una cifra pari agli utili di bilancio del 2013. Sulle associazioni poi andrebbe fatto un discorso a parte visto che, spesso non si sa né a chi fanno capo, né come utilizzano il denaro che ricevono.

La questione sociale invece è sotto gli occhi di tutti, come lo è quella igienico sanitaria e quella relativa alla sicurezza. A noi che scriviamo da Milano basta fare un giro ai giardini pubblici di porta Venezia, o in qualsiasi altro parco cittadino, per vedere immigrati per lo più irregolari accampati fra topi e sporcizia, condizioni indegne di un paese che vuole chiamarsi civile. Ci sono in città un numero impressionante di persone impegnate a sbarcare il lunario completamente al fuori dal controllo delle istituzioni, che hanno causato innumerevoli problemi di ordine pubblico costringendo i cittadini ad organizzarsi in ronde per porre un freno alla criminalità.

E ovvio che, se davanti a tutto ciò Renzi e Alfano insistono a volere portare avanti Mare Nostrumsiano sempre più gli italiani che se li “rompono”. Noi non riusciamo proprio a dargli torto e voi?

Otello Ruggeri per La Critica