MILANO, MANIFESTAZIONE PER I MARO’. La Russa: “Se servirà, li candideremo alle europee”

Le circa  cinquecento persone che vi hanno partecipato nonostante il tempo avverso, hanno sancito il successo della Manifestazione che Sabato pomeriggio  ha percorso le vie del centro cittadino per sensibilizzare politici e opinione pubblica, sul caso dei nostri Marò detenuti in India.

Il corteo,  organizzato da Fratelli d’Italia, ha preso il via da piazza San Babila e preceduto da uno striscione con scritto: “Salviamo i nostri Marò – Liberi Subito” ha sfilato lungo corso Vittorio Emanuele fino in piazza Duomo per fermarsi sotto all’Arengario,  dove è stato appeso un secondo striscione con la scritta “Marò liberi”.

de coratoAlla manifestazione,  oltre ai militanti di Forza Italia e agli appartenenti di vari gruppi e movimenti di simpatizzanti dei nostri militari, erano presenti vari esponenti politici fra cui, Riccardo De Corato e Ignazio La Russa. L’ex vicesindaco di Milano ha ricordato che alla manifestazione di ieri, seguirà il presidio  che si terrà venerdì prossimo davanti a palazzo Clerici per contestare chi andrà  alla festa della Repubblica Indiana, concludendo con il dire, “Invitiamo anche il prefetto a non partecipare, e chiediamo che davanti a Palazzo Marino sia rimesso lo striscione a sostegno dei due fucilieri, tolto dall’amministrazione Pisapia perché  sotto schiaffo della sinistra radicale”.

La russaIgnazio La russa, ha annunciato “Se fosse necessario Fratelli d’Italia sarebbe pronta a candidare alle elezioni europee i ‘due Marò detenuti in India, così l’UE sarebbe tenuta a tutelarli” precisando, “Sarebbe l’estrema ratio, se come speriamo a marzo fossero già a casa, perché non vorremmo diventassero simbolo di una sola parte politica”. Il leader di Fratelli d’Italia ha poi rivolto la sua attenzione verso il Governo: “Fino ad ora è stato utilizzato il metodo degli annunci tranquillizzanti, a questi va sostituita la mobilitazione da parte di tutti, oltre che azioni concrete come mettere in mora la partecipazione a tutte le organizzazioni internazionali, ad esempio Ue, Onu e Nato, uscire dalle missioni in cui il Paese e’ impegnatoe ritirare l’ ambasciatore italiano in India”.

RussoFra i partecipanti anche una “vecchia” conoscenza della politica milanese, Massimiliano Russo, ex segretario de La Destra cittadina, che dopo esserne uscito ha fondato il movimento d’opinione Etica, con il quale ha partecipato con discreto successo ad alcune tornate elettorali in paesi dell’hinterland milanese. Ha spiegato così il motivo della presenza sua e dei suoi alla manifestazione: “Di fronte alla vergogna della perdita della sovranità nazionale dove il paese non riesce nemmeno a far valere il diritto internazionale, FDI è l’unico partito politico che fa sentire la sua voce e si muove attivamente con iniziative e con proposte per riportare a casa i nostri marò. Movimento etica non può che appoggiare totalmente chi ha a cuore la sorte dei nostri ragazzi e della nostra nazione”.

Otello Ruggeri La Critica