MILANO, 2014, GLI AUGURI ALLA CITTA’. I forzisti Gallera, De Pasquale e Pagliuca si rivolgono ai milanesi

Si sono susseguiti durante la giornata i messaggi con cui alcuni consiglieri comunali hanno voluto dedicare un augurio per un 2014 migliore a Milano  e ai milanesi.

Giulio Gallera, coordinatore cittadino e consigliere comunale di Forza Italia, spera sia nella fine crisi che in quella della giunta Pisapia,  ”Auguro a tutti i milanesi un 2014 illuminato da positive opportunità che spazzino via le nubi della crisi e, possibilmente, questa nefasta amministrazione comunale che ha fortemente contribuito alle difficolta’ economiche delle famiglie milanesi con oltre 700 milioni di nuove tasse comunali”.

milanoLuigi Pagliuca (Forza Italia), consigliere comunale e e presidente della commissione consiliare sulle aziende a partecipazione comunale, lancia un messaggio di speranza legato a EXPO: “Auguro un fortunato e felice 2014 a tutti i milanesi. Abbiamo affrontato un anno duro, per il perdurare di una crisi economica senza precedenti, e in particolare a Milano con le difficoltà affrontate in sede di bilancio. Milano però è una città grande, ricca di energie e di potenzialità, ed è da qui che dovrà ripartire il rilancio non solo della nostra città ma dell’intero paese. Quest’anno sarà determinante per la riuscita della manifestazione più importante al mondo, EXPO 2015, occasione enorme di riscatto e rilancio per la città e per tutti i cittadini. Affrontiamo quindi questo nuovo anno preparandoci a questa grande sfida, e con l’efficienza, la concretezza e la voglia di fare riscattiamo insieme Milano. Buon anno a tutti i milanesi”.

Infine, Fabrizio De Pasquale (Forza Italia), rivolge un pensiero anche al suo schieramento: “Auguro alla città e a tutti i milanesi che l’anno nuovo porti più sicurezza e più lavoro. Spero che i tanti elettori di centrodestra possano essere rappresentati da un partito ben radicato, organizzato, unito e fondato sul merito. Ringrazio di tutto i miei concittadini cui auguro un proficuo e fortunato 2014″.

Ci uniamo ovviamente al loro augurio di un 2014 migliore per Milano e tutti i Milanesi.

Otello Ruggeri per La Critica