MILANO VIII° CONGRESSO FIALS. Il sindacato elegge il nuovo segretario

Dopo la recente inaugurazione della nuova sede in Via Sassetti, il 13 dicembre la FIALS di Milano ha celebrato il suo 8° Congresso provinciale alla presenza di numerosissimi delegate e delegati, di iscritti, dei vertici nazionali FIALS e di ospiti autorevoli.

Nel corso dei lavori congressuali si sono succeduti numerosi interventi che hanno sviluppato un confronto e un vivace dibattito sulle molteplici problematiche dell’attuale mondo del lavoro e delle situazioni dei lavoratori sempre più precarie e con salari ridotti rispetto alla media dei Paesi dell’Unione. Particolare attenzione è stata dedicata al delicato tema del precariato che attanaglia numerosissimi giovani e che proprio in questi giorni ha visto concludersi un accordo ministeriale con le rappresentanze sociali che garantisce una stabilità lavorativa ai numerosi lavoratori precari fino al 2016.

La FIALS ha sottolineato la necessità di un cambio di rotta che punti a valorizzazione di professionalità e lotta agli sprechi e cattive gestioni.Non è mancato nel dibattito una particolare attenzione alle molteplici tematiche che in questo momento la regione Lombardia  sta affrontando nella  prospettiva di rivisitazione della legge regionale 31 per arrivare ad una riforma del sistema sanitario che ottimizzi  i processi di cura focalizzandoli sempre più sulla centralità della persona dove il cittadino/utente diventa sempre più parte attiva e protagonista del percorso assistenziale che suo malgrado si trova ad affrontare.

SavoiaL’Assemblea congressuale ha anche sottolineato la ferma volontà di voler essere protagonisti attivi del complesso processo di cambiamento che la Regione sta mettendo in atto spostando  sempre più l’assistenza da ospedalocentrica a territoriale con strutture assistenziali diversificate a seconda dei bisogni e della loro gravita. I lavori Congressuali hanno visto eletto quale nuovo Segretario della FIALS Milanese la sig.ra Savoia Gelsomina che sarà alla guida dell’Organizzazione milanese per il prossimo quinquennio.

Infine, con il Congresso la FIALS intende riprendere con forza il suo ruolo nella rappresentanza della  sanità milanese. Una rappresentanza sindacale ragionata e non urlata, determinata e moderata; i servizi agli iscritti attraverso il patronato; la presenza attiva nei luoghi di lavoro; l’organizzazione interna che  persegua scelte sindacali condivise sono la linea programmatica tracciata dal Congresso per la FIALS milanese dei prossimi anni.

La Federazione Italiana Autonoma Lavoratori Sanità:

fialsL’ Organizzazione Sindacale FIALS ( Federazione Italiana Autonoma Lavoratori Sanità ) nasce nel 1972 e ben presto diviene un’organizzazione sindacale che raggiunge un livello di rappresentatività tale da permetterle di accedere al panorama sindacale nazionale nel 1977.
Nel 1988 confluiscono nelle FIALS tantissimi operatori della sanità delusi dalla politica sindacale portata avanti dai sindacati Confederali, anno in cui la FIALS firma il suo primo Contratto Nazionale del Lavoro presso il ministero dell Funzione Pubblica.

La presenza della delegazione FIALS è stata sempre forte, determinante e propulsiva, nella stipula dei diversi accordi quadro presso il Ministero della Funzione Pubblica ed in particolare il Ministero della Salute per la tutela della professionalità dei vari profili che operano all’interno del Servizio Sanitario Nazionale ad iniziare dal personale del Comparto Sanità, della Dirigenza Medica e Veterinaria e di quella dell’Area Sanitaria, Professionale, Tecnica ed Amministrativa.

Nell’ultimo Congresso Nazionale del maggio 2006, è stato riconfermato, all’unanimità, alla guida della Segreteria Nazionale FIALS, Giuseppe Carbone, quale Segretario Generale. Oggi il sindacato nel suo complesso rappresenta 5 milioni e mezzo di persone, meno del 10% dei cittadini, poco più di un quarto dei lavoratori.

Otello Ruggeri per La Critica