MILANO, VEGLIA DELLE “SENTINELLE IN PIEDI”. Oggi in piazza San Fedele dalle 16:00 in poi

Si terrà oggi in piazza san Fedele un veglia delleSentinelle in  Piedi, un gruppo che si batte pacificamente per la difesa dei valori della famiglia tradizionale. Le loro manifestazioni sono dei ritrovi silenziose in cui tutti i partecipanti rimangono in piedi per un ora a leggere un libro, senza arrecare nessun disturbo, senza gridare slogan o esibire striscioni.

Il loro principale obbiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica sui pericoli insiti nel disegno di legge sull’omofobia in discussione in Parlamento.Pietro Invernizzi, portavoce del movimento ha recentemente spiegato le loro motivazioni ”Non si potrà più dire che il matrimonio è fra uomo e donna, che i bambini hanno diritto ad avere un padre e una madre, che l’omosessualità può essere un problema? Questo il rischio se passasse anche al Senato il disegno di legge Scalfarotto-Leone approvato dalla Camera il 19 settembre scorso”

Genova_sentinelle_14dicembreEffettivamente il testo della legge non è molto chiaro, in esso si prevede  il carcere per i reati di omofobia e transfobiasenza che vi sia spiegato in cosa consistono. Se la norma fosse approvata, chiunque dirà, per esempio, che il matrimonio è quello naturale rischierà di essere denunciato. Il reato di opinione verrebbe così reintrodotto in Italia per la prima volta dopo la caduta del fascismo. La legge

stava passando nel silenzio dei media presentata come una  norma volta a tutelare gli omosessuali dalle violenze, per questo un manipolo di parlamentari ha cercato di denunciare i reali contenuti del ddl anche fuori dal Parlamento facendone prendere consapevolezza ad alcuni cittadini che si sono organizzati sul modello delle manifestazioni francesi contro la legge Taubira, che legalizza il matrimonio omosessuale.

Fino a oggi le manifestazioni si sono sempre svolte in modo pacifico, salvo quando a disturbarle non sono intervenuti elementi di estrema sinistra o ultrà dei diritti degli omosessuali. Nell’ultima veglia, tenutasi a Genova in Piazza De Ferrari, si sono presentate oltre 350 persone e a vedere le foto non si può certo dire che si trattava di estremisti di destra.

Otello Ruggeri per Italia Post