MILANO, I “FORCONI” BLOCCANO PIAZZALE LORETO E PIRELLONE. Molti disagi ma nessun incidente

Nel pomeriggio di ieri una folla composta da un centinaio di persone ha bloccato, alternandosi,  i diversi incroci della rotonda di piazzale Loreto:  girando in corteo con bandiere italiane, cantando l’inno nazionale e scandendo slogan contro la crisi, contro il governo e contro l’Euro. Durante il presidio alcuni momenti di tensione. Alcuni automobilisti, tentando di forzare il blocco, sono stati inseguiti dai manifestanti. Nessun danno danno a persone o cose.

LoretoI partecipanti hanno diffuso un volantino firmato Azione Rurale, AITrasI Forconi,Movimento Autonomo AutotrasportatoriCobas Latte e Comitati Riuniti Agricoli e hanno invitato i passanti a unirsi alla protesta contro l’euro, le banche e il governo.La manifestazione si è conclusa intorno alle 18.30 con l’annuncio che domani il presidio comincerà di primo mattino intorno alle ore 07.00. Il traffico, seppur congestionato, ha ripreso il flusso regolare.

TrattoreUn altro presidio è stato organizzato  in piazza Duca D’Aosta con trattori provenienti da tutta la Lombardia. Primo assembramento all’Idroscalo e poi destinazione Pirellone.I manifestanti, che chiedono provvedimenti in sostegno dei settori suinicolo e lattiero caseario, dopo avere trattato con il prefetto sono arrivati davanti alla Stazione Centrale con una trentina di trattori e un furgone da cui hanno scaricato  un mucchio di pallet di legno che intendono bruciare per scaldarsi.

Otello Ruggeri per Italia Post