MILANO, LA GIUNTA DEI MERITI ALTRUI. I vanti della De Cesaris per una causa intentata da Albertini

Si allunga ancora l’elenco dei tentativi dei membri della giunta Pisapia, di attribuire all’amministrazione comunale un merito che non le spetta. Come accaduto l’ultima volta, in occasione  dell’inaugurazione della nuova centrale ATM, a metterci la faccia è il vice sindaco di Milano.

de-cesaris-600x399Appena saputo della sentenza con cui il Consiglio di Stato ha confermato la condanna al gruppo Ligresti a risarcire con due milioni di euro il Comune per inadempimenti urbanistici compiuti sul territorio milanese, la De Cesaris non ha tardato a dichiarare: “Piano piano tutti gli inadempimenti urbanistici, compiuti sul territorio milanese dal gruppo Ligresti vengono riconosciuti e l’Amministrazione ottiene il giusto risarcimento”.

Raccontato così sembra un successo della nuova Giunta che mette ordine in quanto di male è stato fatto in passato. Peccato che al vice sindaco sia sfuggito di ringraziare chi questa vittoria l’ha resa possibile: l’ex Sindaco Albertini che nel 2000 promosse la causa  contro IMCO per i lavori di Via Feraboli. A farle notare la la dimenticanza ci ha pensato con un po’ di ironia Giulio Gallera (Forza Italia) “E così le parole più sincere della De Cesaris sono proprio le prime due: piano piano. Già: tredici anni. Quelli tracorsi tra i fatti di Albertini e le vanterie della De Cesaris”.

Otello Ruggeri per Italia Post