MILANO, QUELLA DI CUI CI VERGOGNIAMO. Oramai in città derubano anche i mendicanti

downloadMilano cade sempre più in basso, un crollo che appare oramai inarrestabile. A farne le spese questa volta è stato Giovanni, un mendicante 40enne che da anni chiede l’elemosina in corso Buenos Aires. Qualche giorno fa finita la sua giornata di “lavoro” si apprestava a prendere l’autobus verso casa, ha chiesto ad un extracomunitario di reggergli un attimo le stampelle che usa in quanto poliomielitico, questi le ha prese e mentre il poveraccio lo ringraziava, si è dato alla fuga facendo perdere le proprie tracce.

Giovanni che è di grossa stazza e  a gli arti deformi non è in grado di reggersi in piedi senza di esse, trovato un appoggio ha prima chiamato un ambulanza per essere soccorso, ma non essendo ferito quelli del 118 non hanno potuto inviarla e poi la polizia. Giunti sul posto gli agenti si sono resi conto che le loro auto non erano in grado di trasportare un uomo in quelle condizioni e di quelle dimensioni, costringendolo a un ulteriore attesa mentre facevano arrivare un mezzo adatto allo scopo, con cui sono riusciti ad accompagnarlo a casa quando oramai faceva notte.

Il giorno dopo è riuscito a si è presentato al suo posto di “lavoro” con un paio di stampelle avute in prestito, ma troppo piccole per lui e il successivo sopraffatto dalla fatica non ce l’ha fatta e non lo si è visto. Per un po’ farà a meno di lui questa povera piccola Milano arancione che non ha più un cuore.

Otello Ruggeri per Italia Post