MILANO, LA GIUNTA “DIMENTICA” IL GIORNO DELLA LIBERTA’

fratelli-d-italia

Anche quest’anno, nonostante il 9/11 sia stato sancito da una legge dello Stato come Giorno della Libertà la giunta Pisapia  si è “dimenticata” di commemorare la caduta del Muro di Berlino.

A porre rimedio alla grave lacuna ci ha pensato Fratelli d’Italia, facendo allestire dai giovani del movimento un muro di cartone con esposto uno striscione riportante la scritta  “Contro i vostri muri invisibili siamo in rotta di collisione”, mentre i maggiori esponenti del partito manifestavano in piazza Duomo.

Sul sagrato si sono ritrovati gli eurodeputati e i responsabili politici locali di Fdi: Ignazio la Russa, Massimo Corsaro, Romano La Russa, Paola Frassinetti, Carlo Fidanza, Riccardo De Corato, Marco Osnato e Massimo Girtanner.  Carlo Fidanza ha enfatizzato come l’intera giunta, sopraffatta come al solito dall’ideologia,  abbia dimentica la ricorrenza, sottolineando che anni fa il Comune dedicò al 9 Novembre i giardini di viale Montenero, in un giorno che dovrebbe essere dedicato a ricordare e approfondire tragedia del totalitarismo sovietico.

Riccardo De Corato, vice presidente del consiglio comunale, ha riportato sul suo profilo facebook i motivi della manifestazione “”Oggi in Piazza Duomo a Milano Fratelli d’Italia ha ricordato il crollo del muro di Berlino: un evento di libertà di cui tutte le altre forze politiche sembrano essersi dimenticate. Il 9 novembre 1989 è una data storica che dovrebbe essere adottata dall’Europa come festa ufficiale. Abbiamo abbattuto un muro di cartone, simbolo dei vecchi e nuovi muri che opprimono i popoli europei: ieri quello eretto sul confine del mondo oppresso dal comunismo, oggi quelli dell’ingiustizia sociale, dei ricchi sempre più ricchi e dei poveri e disoccupati lasciati a se stessi, delle tasse di Pisapia. Abbiamo parlato con tanti milanesi, sorpresi e felici di trovare qualcuno che ancora parla loro di libertà e di riscatto sociale. Abbiamo parlato loro della nostra battaglia contro le tasse, l’insicurezza e il degrado cittadino, e contro una politica sempre più distante dalla gente. Fratelli d’Italia c’è e ci sarà, con i milanesi e contro i muri della casta”

Otello Ruggeri per Italia Post