sardone

Omnimilano-REGIONE, FI MUNICIPIO 2: SU SARDONE SFACCIATA MANCANZA RISPETTO ELETTORI

30 marzo 2018 Otello Ruggeri 0

(OMNIMILANO) Milano, 30 MAR – “E’ da ieri pomeriggio che sono assediato da elettori del Municipio 2 in cerca di spiegazioni che non so dare. Escludere dalla Giunta Regionale Silvia Sardone, che in questa zona ha preso più di duemila voti, ha causato una reazione che sta assumendo i contorni di una vera e propria rivolta popolare contro il partito”. Così in una nota Otello Ruggeri, coordinatore di Forza Italia nel Municipio 2. “Cinque anni di lavoro di militanti ed eletti, fra cui è spiccato quello della Consigliera Sardone – prosegue – ci hanno consentito di essere uno dei pochi luoghi in Italia dove abbiamo guadagnato voti. Un risultato che rischia di essere gettato al vento per una decisione di cui si faticano a capire le ragioni, perché nessun dirigente si è preso la briga di comunicarle nemmeno a Sardone stessa. E’ inspiegabile come alcuni credano che una così sfacciata mancanza di rispetto della volontà popolare non abbia conseguenze per Forza Italia e tutti quelli che ogni giorno investono tempo, energie e denaro per tenerla in vita. Una scelta contro una sola persona veramente inaccettabile e incomprensibile. Ci attendiamo quindi dei chiarimenti che ci permettano di dire alla gente perché dovrebbe continuare a votarci”.

Pierfrancesco Majorino

MUNICIPIO 2, FORZA ITALIA: “QUANDO MAJORINO NON C’E’ LE ASSOCIAZIONI BALLANO”

19 marzo 2018 Otello Ruggeri 0

(OMNIMILANO) Milano, 19 MAR – “Non è passato molto tempo da quando alla segnalazione di uso improprio e schiamazzi notturni provenienti dalla Casa delle Associazioni di via Miramare 9, fatta dal Consigliere Silvia Sardone, l’assessore Majorino rispose ‘Allo stato attuale non ci risultano usi impropri della Casa delle Associazioni e del Volontariato di via Miramare 9… Tuttavia sarà cura della Direzione competente effettuare ulteriori attività di controllo, al fine di garantire una corretta gestione degli spazi’. Evidentemente tali attività non erano in corso sabato notte. Infatti, all’alba di mezzanotte, sono stato chiamato da un gruppo di cittadini che si erano recati sotto la struttura per capire cosa fosse il frastuono che da lì proveniva”. Lo riferisce in una nota Otello Ruggeri, Coordinatore di Forza Italia nel Municipio 2. “Si trattava di musica sudamericana tenuta così alta che era chiaramente percepibile al telefono e che, a quanto mi è stato riferito, è andata avanti almeno fino all’una di notte. Lasciando perdere l’ovvia domanda sul pagamento della SIAE, ricordo che i residenti che si sono lamentati sono gli stessi che da anni subiscono anche il disturbo notturno proveniente dall’adiacente parchetto dove, rifiutata dalla Pubblica Amministrazione l’installazione di una cancellata per tenere lontani i disturbatori, ancora aspettano siano posizionati gli impianti di videosorveglianza inseriti nel bilancio 2017.
“Ho provveduto a segnalare nuovamente il problema allo stesso Agente della Polizia Locale che se ne occupò a gennaio – conclude Ruggeri – spero che ne tenga conto anche l’Assessore Majorino, cui faccio presente che, quando lui non è là a controllare, alcune associazioni ballano”.

antifascismo

Tanto antifascismo per nulla. Dalla sinistra Milanese solo fumo negli occhi ai propri elettori.

18 marzo 2018 Otello Ruggeri 0

La conferenza stampa di Forza Nuova, che si è svolta ieri in una sala del Municipio 5 (sui cui motivi e contenuti riferiranno altri), è la prova provata che la sinistra Milanese il fumo negli occhi lo getta ai propri elettori, prima ancora che a tutti i Milanesi. Lo è perché si è potuta svolgere nonostante le settimane passate a discutere della tanto decantata “mozione antifascista”, poi declassata a ordine del giorno per riuscire a farlo approvare.
Evidentemente avevano ragione quanti sostenevano l’inutilità di quel documento, che si limitava ad “invitare” la Giunta Sala ad applicarne i contenuti. Invito che, ad oggi, non è ancora stato accolto. Nessun Assessore o Consigliere di maggioranza si è preso la briga di avviare la procedura per modificare il regolamento del Comune di Milano in tal senso. Non lo hanno fatto perché consci della grave lesione dei diritti costituzionali in cui incorrerebbero tentando di farlo. Un vulnus che si amplificherebbe se provassero a negare a un Consigliere Municipale l’uso di uno spazio il cui utilizzo spetta per diritto a qualunque eletto ne faccia richiesta.
Il re è nudo. La frottola secondo cui a Milano spazi e tribuna sarebbero stati riservati solo a chi si allinea con il pensiero di quelli che la amministrano, rifilata dalla sinistra ai propri elettori, si è palesata come tale. Ora chi governa ne dovrà rendere conto.
Insomma: tanto antifascismo per nulla. O forse no. In fondo la promessa disattesa un po’ di voti li avrà pur portati.

refettorio ambrosiano

Omnimilano-REFETTORIO AMBROSIANO, FI MUNICIPIO 2: SAGRATO TRASFORMATO IN PARCHEGGIO ABUSIVO

8 marzo 2018 Otello Ruggeri 0

(OMNIMILANO) Milano, 08 MAR – “Quella che è da tutti considerata un’eccellenza Milanese, il Refettorio Ambrosiano, attualmente affaccia su un parcheggio abusivo, a causa dell’indifferenza delle istituzioni nei confronti degli spazi che lo circondano”, dichiara Otello Ruggeri, Coordinatore di Forza Italia nel Municipio 2. “Sono passati mesi da quando le panchine del Sagrato di Piazza Greco sono state rimosse perché danneggiate da ignoti e ancora non sono state sostituite, né è stato fatto nulla per chiudere i varchi aperti dalla loro assenza – prosegue -. E’ proprio attraverso questi varchi che passano gli automobilisti indisciplinati per andare a sostare in uno spazio che dovrebbe essere riservato ad anziani e bambini, causando inoltre danno al fondo stradale inadatto a reggere il peso delle loro macchine. Non si contano i solleciti e le richieste di chiarimenti inviati al Comune di Milano dalle istituzioni locali e da semplici cittadini, ma sono tutte cadute nel vuoto e non è stato ancora fatto nulla per ripristinare lo stato dell’arte. Ciò che ne deriva, oltre al danno per i residenti, è lo sgradevole spettacolo di disordine urbano cui tutti i visitatori del Refettorio Ambrosiano sono costretti ad assistere. La trascuratezza con cui sono trattate le periferie è il principale motivo che condanna l’amministrazione milanese ad esservi sconfitta a ogni tornata elettorale, solo che in questo caso, oltre a perdere voti, la Giunta Sala perde anche la faccia con tutta la comunità internazionale che viene a visitare la mensa della Caritas nata dalla felice intuizione dello chef Massimo Bottura e del regista Davide Rampello”.

24294221_1473556606074008_5879827473702888777_n

Greco Milanese: parterre de roi ad incorniciare il successo di Natale sotto i Portici

24 dicembre 2017 Otello Ruggeri 0

natale sotto i porticiSi è svolto venerdì sera Natale sotto i portici l’evento natalizio che da cinque anni a questa parte anima la piazza principale di Greco Milanese. Quella che sta diventando una tradizione, grazie alla buona volontà e all’impegno di alcuni giovani imprenditori Grechesi, delle loro famiglie e dei loro collaboratori, vede ogni anno che passa la partecipazione di sempre più abitanti dell’antico borgo milanese. Quest’anno sono stati almeno in 500 ad accettare l’invito di recarsi sotto i portici di Piazza Greco al 10 per scambiarsi gli auguri, bevendo vin brulè, spumante e mangiando le caldarroste offerte da Carlo Sorrentino e Andrea Ghezzi della Greco Immobili il cui staff si è per un giorno trasformato in un gruppo di provetti e simpatici camerieri al servizio dei residenti.
Quella di Greco Milanese è una comunità variegata, ma molto unita, fatta di persone fiere della loro storia, identità e tradizioni, capaci di accogliere ogni anno nuovi arrivati che integrano e fanno sentire parte di un posto molto particolare, dove esiste ancora il commercio di vicinato, i giovani si ritrovano come un tempo in piazza a fianco degli anziani, tutti si conoscono e si salutano incrociandosi, nessuno si sente solo ne viene abbandonato quando è in difficoltà. Un luogo a misura d’uomo insomma che ricorda ancora l’antico comune annesso a Milano nel 1923.
natale sotto i porticiCon la campagna elettorale alle porte un ritrovo così numeroso, la cui fama ha oramai varcato i confini del quartiere, non poteva certo sfuggire ai politici locali e cittadini che ieri si sono presentati numerosi a formare un discreto “parterre de roi”. Fra i volti più o meno noti che hanno fatto capolino per le vie di Greco: i consiglieri comunali, Silvia Sardone (FI), Massimiliano Bastoni (Lega) e Gianluca Comazzi (FI), il neosindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano (FI), il Presidente del Municipio 2 Samuele Piscina (Lega) l’Assessore al Welfare del Municipio 2 Laura Luppi (FI), i consiglieri municipiali, Barbara Benedini (gruppo misto), Antony Mammino (FI), Marco Pizzi (FI), Giulio Gandolfi (FI), Pier Capra (Gruppo Misto), il coordinatore di Forza Italia nel Municipio 2, Otello Ruggeri, l’esponente di FdI Marco Osnato (questi ultimi due erano però presenti in qualità di grechesi), l’ex candidato Presidente nel Municipio 8 di Noi x Milano, ora conduttore televisivo Tullio Trapasso e il noto giornalista di Libero Quotidiano Massimo Sanvito. Anche loro accolti con le stesse attenzioni riservate a qualsiasi altro cittadino presente.
Un bel successo per gli organizzatori e tutta la comunità grechese, che auspica queste attenzioni si tramutino in atti concreti per mantenere intatta e se possibile rendere migliore questa piccola perla incastonata nel tessuto urbano milanese.
Ovviamente l’evento si replicherà nel 2018 e i “ragazzi” di Greco Milanese si augurano che fra quelli che brinderanno con loro ci sarete anche voi che ci leggete.

assemblea abusiva

Omnimilano-VIA ESTERLE, FI: ASSEMBLEA ABUSIVA IN EX BAGNI PUBBLICI, COMUNE INTERVENGA

30 novembre 2017 Otello Ruggeri 0

(OMNIMILANO) Milano, 30 NOV – “E’ passata poco più di una settimana, da quando ho effettuato un sopralluogo insieme alle forze dell’ordine negli ex Bagni Pubblici di via Esterle, di proprietà comunale e da tempo occupati da immigrati con il sostegno dei centri sociali. Allora, nonostante molti quotidiani e TV abbiano parlato delle condizioni in cui ho trovato un edificio pubblico, i componenti della giunta Sala e il Sindaco stesso hanno fatto spallucce, come se tutelare un bene che è di tutti i milanesi non fosse un compito loro. Un atteggiamento che deve essere evidentemente stato interpretato dagli occupanti come un via libera a fare quello che gli pare E non hanno lasciato passare molto tempo prima di approfittarne, cominciando con il tappezzare la zona di manifesti abusivi, esattamente come la loro presenza in quel luogo, con cui pubblicizzano un’assemblea abusiva pubblica con tema: residenza, sanatoria e diritti per tutti. Si svolgerà il 3 dicembre alle 15:00 nei Bagni pubblici di via Esterle e sarà un’adunata non autorizzata, all’interno di un edificio occupato abusivamente”. Così in una nota Silvia Sardone, consigliere comunale di FI. “Quindi prosegue Sardone, mi appello al Sindaco Sala e all’Assessore Rozza perché facciano quanto in loro potere per impedirla. So già che non muoveranno un dito ma tentar non nuoce in fondo la speranza è l’ultima a morire”. “Per chi come me si occupa principalmente dei problemi di questo Municipio, è frustrante camminare vedendo rappresentata sui muri l’arroganza con cui alcuni si appropriano di un bene che sarebbe importante potere destinare alle esigenze dei cittadini che lo abitano. – aggiunge Otello Ruggeri, Coordinatore di Forza Italia nel Municipio 2 – Penso alle molte associazioni benefiche che potrebbero avervi sede, all’asilo “Sogno dei Bimbi” di via Padova, che continua a esistere solo perché i volontari hanno pagato di tasca propria le spese per una nuova sede, allo spazio che potrebbe essere ricavato nei “Bagni” per ospitare i senzatetto che dormono sotto i portici di Via Vittor Pisani, all’opportunità di dare un tetto a qualche padre divorziato rimasto senza casa… tutte opere virtuose che non possono essere realizzate, perché nulla viene fatto dalla Pubblica Amministrazione per restituire questo spazio a quelli cui spetterebbe di diritto: i milanesi.”

falò

Omnimilano-MUNICIPIO 2, FI: DEGRADO IN GIARDINI VIA RECANATI, ORA ANCHE I FALÒ NOTTURNI

2 novembre 2017 Otello Ruggeri 0

(OMNIMILANO) Milano, 02 NOV – “Mancavano solo i falò notturni, per completare la lista del degrado dei giardinetti di via Recanati. Agli schiamazzi che rendono impossibile il riposo dei residenti, gli atti sessuali praticati nei prati in pieno giorno, l’abbandono di rifiuti, in particolare cocci di bottiglia che rendono spesso impraticabile il parco giochi per bambini, a preoccupare gli abitanti dei palazzi che vi si affacciano, ora si aggiungono i fuochi accesi per scaldarsi dai frequentatori notturni”. Così Otello Ruggeri, Coordinatore di Forza Italia nel Municipio 2. “In molti ieri si sono preoccupati per l’acre odore di fumo che provenendo dal parco invadeva le case e solo per senso civico, valutato non vi fossero pericoli, non hanno chiamato i Vigili del Fuoco, evitando d’impegnarli in un intervento inutile. Un senso civico che evidentemente manca a quelli che dovrebbe tutelarli dai disagi che sono costretti a sopportare. Infatti, nonostante le ripetute segnalazioni e denunce fatte – prosegue l’esponente di Fi -, fino a oggi hanno ricevuto solo porte in faccia: l’Assessorato alla Sicurezza ha risposto loro che viste le poche pattuglie in servizio di notte gli è impossibile presidiare il parco, un commissione Comunale ha bocciato la proposta di farlo recintare e chiudere la sera e dell’impianto di videosorveglianza approvato nel bilancio non se ne vede ancora traccia. La preoccupazione è che la situazione peggiori, visto che il numero dei disturbatori notturni non potrà fare altro che aumentare in seguito alla politica di allontanamenti messa in atto dai comuni dell’hinterland con cui la zona confina. Ci auguriamo che da Palazzo Marino intervengano al più presto in modo concreto. Passi per la luna, ma i cittadini di Villa San Giovanni, dei falò vorrebbero leggerne solo nei libri di Pavese”.

via finzi

Omnimilano-VIA FINZI, FI MUNICIPIO 2: PIÙ VOLTE SEGNALATI CLOCHARD, COMUNE INTERVENGA

24 ottobre 2017 Otello Ruggeri 0

(OMNIMILANO) Milano, 24 OTT – “Il senzatetto trovato morto – forse per il freddo – in una baracca in via Finzi, fa probabilmente parte di quelli che abbiamo più volte segnalato dormire all’addiaccio nei dintorni di “Cascina Conti”, che da lì dista una cinquantina di metri”. Lo dichiara Otello Ruggeri, Coordinatore di Forza Italia nel Municipio 2. “Nonostante questo – prosegue – la Pubblica Amministrazione non ha mai messo in campo nessun intervento decisivo per offrire a questa gente un ricovero adeguato tranquillizzando contestualmente i residenti preoccupati per la loro presenza. Le conseguenze oggi sono sotto gli occhi di tutti. Prima o poi arriverà il freddo e la stessa sorte potrebbe toccare ad altri di quelli che vivono negli stenti sotto la ferrovia in viale Monza 113, o nei palazzi trasformati in rifugi di fortuna in via Fortezza e via De Notaris. Giusto per citarne due fra i molti occupati nel nostro Municipio. L’Assessore Majorino ha appena annunciato di avere completato “L’anagrafe dei poveri di Milano”, chissà se anche quelli che vivono in questi luoghi vi sono compresi e se farà qualche cosa per loro. Ce lo auguriamo.

asilo

Omnimilano-VIA PADOVA, FORZA ITALIA: “DA COMUNE NO AIUTI PER ASILO MULTIETNICO”

16 ottobre 2017 Otello Ruggeri 0

(OMNIMILANO) Milano, 16 OTT – “Come era da prevedere, dopo tre anni di inutili appelli alla Pubblica Amministrazione i volontari dell’Asilo il Sogno dei Bimbi, per potere continuare l’attività, hanno dovuto individuare e finanziare una nuova sede da sé. Solo grazie a loro il Municipio 2 non ha perso un importante presidio di accoglienza e integrazione”. Così in una nota Otello Ruggeri, coordinatore di Forza Italia nel Municipio 2. “Perché sia accaduto – spiega – lo scrive l’assessore Majorino nella risposta data all’interrogazione del consigliere De Pasquale. Da questa si evince che, nonostante il molto tempo a disposizione, l’Assessorato sia riuscito offrire solo collocazioni disponibili ‘per tempi limitati’ e lontane dalla ‘zona di pertinenza’. Probabilmente l’assessore dimentica che, a poche centinaia di metri dalla vecchia sede dell’asilo, occupati abusivamente senza che nulla venga fatto per liberarli, si trovano i Bagni Pubblici di via Esterle che potrebbero ospitare molte realtà votate al sociale e che in tre anni di spazi per altri ne sono stati trovati a volontà. Purtroppo, la conclusione della risposta fa temere che nemmeno in futuro all’Associazione saranno destinati aiuti economici o logistici: ‘…l’Associazione ha trovato uno spazio per svolgere la sua attività e che offre all’Amministrazione l’occasione e il tempo per proseguire la ricerca di strutture più idonee’. L’amministrazione potrà quindi fare le cose con comodo grazie all’impegno altrui. Un con comodo che non vorremmo mai vedere scritto quando si tratta di aiutare associazioni che si occupano di accudire, spesso gratuitamente, i bambini italiani e stranieri di una delle zone più difficili della città. Un con comodo che, purtroppo, visti i precedenti sa tanto di mai più”. Aggiunge Fabrizio De Pasquale, consigliere comunale di Forza Italia: “Ancora una volta assistiamo, nella giunta Sala, ad un fenomeno da Dottor Jekyll e Mister Hyde: il compagno Majorino, da sempre schierato in prima fila nella battaglia pro ius soli, in piazza e sui social, si riempie la bocca di assistenza ai bambini e integrazione, mentre parla di via Padova come del meglio di Milano. Quando invece si tratta di aiutare un asilo nido multietnico della zona, si scopre indifferente e più attento ai capricci dei Centri Sociali piuttosto che alle esigenze dei più deboli. Niente, purtroppo, di nuovo sotto il sole”.

referendum

Referendum: le finte secessioni delle minoranze rumorose.

3 ottobre 2017 Otello Ruggeri 0

Mettiamo da parte le violenze, sempre da condannare e cerchiamo di fare una breve analisi di quanto accaduto in Spagna, per poi tornare nel nostro paese. In Catalogna ha votato per il referendum (fingiamo fosse legale) circa il 40% degli aventi diritto (un dato allineato con quello delle due consultazioni simili che lo hanno preceduto) e il “si” ha ottenuto il 90% dei voti. Quindi circa il 36% della popolazione si è espressa in favore della secessione. Nonostante questo l’attuale presidente della Catalogna, che dispone nel parlamento locale del 48% dei voti, vorrebbe dichiarare l’indipendenza senza avere la certezza di cosa desidera il 74% della popolazione, rimasta magari a casa perché considerava la consultazione illegittima.

trotter

Omnimilano-PARCO TROTTER FI: DIRIGENTE SCOLASTICO PROMUOVE INIZIATIVA DI PARTE SU IUS SOLI

28 settembre 2017 Otello Ruggeri 0

(OMNIMILANO) Milano, 28 SET – “Nella giornata di ieri ho ricevuto lamentele da parte di alcuni genitori della Scuola Russo, infastiditi per avere ricevuto tramite i loro figli una comunicazione con l’invito a partecipare a una manifestazione pro ‘ius soli’ al Trotter. Nella comunicazione affidato ai minori, si chiedeva l’autorizzazione per fare partecipare i bambini a una evento denominato ‘Nella mia scuola nessuno è straniero’ volto a promuovere la legge sullo ius soli, di cui non sono ben chiari gli organizzatori e che non risulta essere patrocinata da nessuna istituzione. E’ bene sottolineare che l’invito ad aderire a manifestazioni di parte deve essere fatto passare dagli organizzatori attraverso i normali canali di comunicazione pubblica e non tramite le istituzioni scolastiche, che qualunque idea se ne abbia, non possono essere terreno di promozione politica”. Così in una nota Otello Ruggeri, coordinatore di Forza Italia nel Municipio 2. “Trattandosi di un provvedimento di legge su cui l’opinione pubblica è divisa, come era facilmente prevedibile – prosegue – i genitori contrari ad esso si sono risentiti e preoccupati che all’interno delle aule invece d’insegnare s’indottrinino i loro figli. Scontata la domanda: come avrebbe reagito la sinistra se un dirigente scolastico vicino al centrodestra avesse usato lo stesso metodo per promuovere un’iniziativa di segno contrario? Invito quindi i Consiglieri Comunali, il coordinatore Cittadino e in particolare quello Regionale di Forza Italia, che sicuramente ne ha la competenza, a valutare se il comportamento del dirigente scolastico sia stato, formalmente, e legalmente corretto o se vi siano gli estremi per segnalarlo al provveditorato agli studi”.

planet

VIA PADOVA, FORZA ITALIA: SCHIAMAZZI AL PLANET, NOTTE INSONNE PER I CITTADINI, SI INTERVENGA SUBITO

17 settembre 2017 Otello Ruggeri 0

Come era facilmente prevedibile, l’inaugurazione della discoteca Planet in via Padova ha regalato una notte insonne ai residenti nei dintorni, impossibilitati a dormire ben oltre le cinque del mattino, quando ha chiuso. – Commenta Otello Ruggeri, Coordinatore di Forza Italia nel Municipio 2 – Urla hanno accompagnato assembramenti, clacson suonati fino all’alba e il conseguente strascico di degrado lungo i marciapiedi, ricoperti di bottiglie, vomito e minzioni. Di questo si sono lamentati questa mattina gli abitanti del luogo. Poco importa la nazionalità dei frequentatori, quello che chiedono i cittadini è che gli sia imposto di rispettare le regole e il loro diritto al riposo. Quello che temono è di dover subire la stessa sorte degli abitanti di Via Ponte Nuovo, dove un locale simile da anni genera problemi senza che la Pubblica Amministrazione sia riuscita a fare nulla per ovviare ai disagi dei residenti, finendo con l’ignorarli. Come li ignora la sinistra locale, che per alimentare la propria convinzione che “via Padova è il meglio di Milano”, questa sera celebrerà la prossima (gradita) apertura di una libreria a pochi passi da dove si trova il Planet. Ben vengano iniziative come queste, non fosse altro perché danno qualche cosa da leggere ai cittadini durante le loro notti insonni, nel frattempo invito i Consiglieri di Forza Italia nel Municipio 2 e a Palazzo Marino a intraprendere tutti gli atti amministrativi utili a garantire notti tranquille a chi abita in quella zona.

1 2 3 42