20 gennaio 2016

è passato più di un mese dall’ultima newsletter, un lasso di tempo decisamente troppo lungo, che non è certo trascorso per mia volontà. Purtroppo il primo Consiglio di Zona, fissato per il 14 gennaio, già più in la nel tempo rispetto a quanto avvenuto altrove, è ulteriormente slittato fino a lunedì 18, a causa dell’occupazione della sede istituzionale da parte di un gruppo di contestatori sulle cui motivazioni non mi dilungo per evitare di fare loro da sponda. Con qualche ricerca potrete comunque reperire informazioni sul web.

La seduta, tenuta in via eccezionale al mattino, dopo una parte iniziale in cui in molti hanno espresso la loro opinione su quanto accaduto nei giorni precedenti, è proceduta in modo insolitamente celere. Superato il per una volta esiguo scoglio dei permessi a costruire e delle richieste di patrocinio, già al punto 4 (dei 37 in programma) si è passati a discutere le mozioni. Subito bocciate quella relative alla creazione di una serie di parcheggi a lisca di pesce, in via milio De Marchi 59, con motivazioni che non sto a ripetere, poiché conoscete meglio di me la pesecuzione nei confronti degli automobilisti messa in atto da questa amministrazione, la stessa sorte è toccata anche alla richiesta d’istituire una commissione per studiare come mettere in sicurezza l’incrocio fra le vie Ponte Nuovo, Vipiteno e Pompeo Mariani. Motivi fumosi in questo caso, diluiti fra la carenza di fondi e questioni di competenza, che non hanno convinto l’opposizione, comunque impossibilitata a fare valere le proprie ragioni vista l’inferiorità numerica. Miglior sorte è invece toccata alla richiesta di ripulire la facciata della scuola Quasimodo in via De Marchi, ma visti gli evidenti tag che la deturpano, negarlo sarebbe stato troppo anche per questa maggioranza. Bocciate anche la richiesta di riordino della segnaletica orizzontale all’incrocio fra via Bottelli e via Comune Antico, a causa della supponenza del vice-presidente della Commissione Ambiente e Mobilità (qui il resoconto) e quella per una disinfestazione/derattizzazione d’urgenza nel quartiere Adriano, perché a dire della maggioranza è stata già eseguita e non è stagione, poco importa se ratti e zanzare tormentano i residenti, quindi, approvata (per un pelo) la riasfaltatura di via Pirano, anche in questo caso perché impossibile negare l’evidenza delle buche.

Dopo la bocciatura delle richieste di messa in sicurezza di altri due incroci, quelli fra via Stefanardo da Vimercate e Via Apelle e fra le vie Padova, Cambini e Cavezzali, volgendo il tempo al termine, è stato deciso che l’ultima mozione discussa sarebbe stata la numero 13, cui ne sono state accorpate due successive relative lo stesso argomento. Si trattava della richiesta di posizionare una telecamera fra le vie Pasteur e Guinizzelli, con lo scopo facesse da deterrente nei confronti di quelli che hanno preso l’abitudine di trasformare quel luogo in una discarica, abbandonandovi mobili e suppellettili ingombranti. Proposta ovviamente bocciata, vista l’allergia della maggioranza agli impianti di videosorveglianza, cui preferisce anteporre termini come “integrazione”, “educazione”, “partecipazione”… che hanno portato a bei risultati come quello di via Arquà, dove per scoraggiare un fenomeno simile, sono stati utilizzati i soldi dei contribuenti per realizzare un murales, che doveva “educare alla bellezza”, inducendo chi lo faceva a non abbandonare più rifiuti sui marciapiedi. Ora fa bella mostra di se, dietro alle pile di rifiuti che gli si formano ancora regolarmente davanti.

Si è quindi chiusa la seduta dopo avere discusso 15 dei 37 punti previsti, quasi la metà. Un risultato che non esito a definire un record per il Consiglio di Zona 2

Come sempre vi invito ad assistere alla prossima seduta del consiglio di zona (ordine del giorno in allegato) che si terrà martedì 26 gennaio, in viale Zara 100, dalle 19.00 alle 10.30. Vi invito inoltre a continuare con le vostre segnalazioni, che se anche con questa maggioranza hanno spesso un esito negativo, ci servono a tracciare una mappa di quanto andrà fatto in futuro e se non le volete scrivere, questo fine settimana potrete farle di persona ai banchetti che si svolgeranno:

Sabato 23 gennaio, dalle 15.00 alle 18.00 in via Padova angolo via De La salle
Domenica 24 gennaio, dalle 10.00 alle 13.00 all’ingresso dell’Esselunga di via Pitteri