8 novembre 2015

prima di tutto vi aggiorno su un paio delle interrogazioni che hanno finalmente ricevuto risposta. Si tratta di quella relativa ai sospetti soprusi perpetrati nei confronti degli assisititi dall’Opera Pia Pane Quotidiano di viale Monza e quella per le sospette attività illecite svolte all’interno e nei dintorni di un negozio di Greco, per cui le autorità hanno provveduto a effettuare accertamenti, elevare sanzioni e allontanare personaggi di dubbia moralità So che vi sembrerà sia stato fatto meno di quanto si poteva, ma accontentiamoci, è comunque un segnale di presenza delle istituzioni che indurrà a più miti consigli chi pensa di potere violare la legge indisturbato.

Quello di ieri è stato un consiglio di zona più produttivo dei precedenti (discussi 21 punti su 57), poteva esserlo anche di più se il tempo a disposizione non fosse stato in parte sfruttato per ascoltare i (finalmente) numerosi cittadini presenti. Sono infatti intervenuti due differenti gruppi di residenti in viale Monza, viale Padova e dintorni, per segnalare alcune situazioni di degrado e criminalità che interessano le zone in cui vivono. Dopo avere esposto le loro ragioni e avere ricevuto delle generiche rassicurazioni e promesse d’intervento, se ne sono andati rumoreggiando arrabbiati, per via del rifiuto della maggioranza d’approvare la richiesta dell’opposizione di modificare l’ordine dei lavori, per discutere immediatamente tre mozioni, presentate in passato, contenenti possibili soluzioni ai loro problemi.

Delle mozioni discusse tre riguardavano richieste avanzate da voi, precisamente quelle inerenti all’area pedonale di fronte alla Cascina De’ Pomi, cioè la richiesta di ristemare i paletti che la delimitano, il posizionamento di una segnaletica che indichi chiaramente che si tratta di un area pedonale (problema già risolto nei giorni precedenti) e l’installazione di un pilomat che consenta l’accesso solo ai residenti e per il carico/scarico. Tutti questi argomenti erano stati raccolti e discussi in una precedente commissione, dove sono state proposte delle soluzioni che hanno trovato un consenso unanime. La commissione non ha però emesso un proprio documento da votare in consiglio, rendendo necessario votare le tre mozioni, che la maggioranza ha “ovviamente” bocciato per motivi politici con cui non voglio annoiarvi. Detto della segnaletica già aggiornata, la soluzione dovrebbe comunque essere di sostituire i paletti con (preferibilmente) rastrelliere per biciclette e/o fioriere, mentre per il pilomat bisognerà attendere che gli uffici stabiliscano se i costi toccherebbero alla pubblica amministrazione o ai residenti. Nel secondo caso sarà studiata un’altra soluzione, perché il consiglio non può deliberare che dei privati paghino per fare applicare dei divieti che tocca al Comune fare rispettare.

Questo è l’elenco delle mozioni e interrogazioni presentate ieri dietro a vostre segnalazioni:

– Richiesta posizionamento cestini per i rifiuti in via Flumendosa.
– Richiesta tracciatura strisce pedonali in via De La Salle angolo via Palmanova.
– Richiesta adeguamento spazi di sosta di fronte al civico 38 di via Iglesias.
– Segnalazione parcheggi abusivi in via Brambilla angolo via Adriano.

Come al solito vi invito a continuare a fare segnalazioni e insisto nel chiedervi di essere presenti quando possibile ai consigli di zona. La vostra presenza è il migliore e forse unico deterrente contro il malfunzionamento dell’aula. Il prossimo si svolgerà a partire dalle ore 19:00 di giovedì 12/11 (viale Zara 100 per chi non lo sapesse).

Concludo con il dirvi che per sopperire ad alcune “lentezze” ci stiamo mettendo in contatto con commissariati in modo di riportare direttamente a loro le vostre segnalazioni che riteniamo più urgenti: quelle in materia di criminalità, senza con questo volere rinunciare a discuterle anche all’interno del consiglio di zona