16 settembre 2015

Vi aggiorno su quanto avvenuto nel corso del consiglio di zona di martedì 15 settembre.

Prima di tutto alcune buone notizie:

ispirata da una delle prime azioni sul territorio del “Comitato Greco 2.0”, è stata approvata la mozione con cui chiedevamo fosse adottato un giro di vite nei confronti di quegli esercenti che non rispettano l’orario di accensione delle slot machines. Approvata anche quella relativa al rifacimento della facciata della sala prove della Scala di via Bottelli, anche con l’ausilio di artisti che vi realizzino murales a tema storico-musicale.

Ovviamente, dall’approvazione a quando il Comune deciderà di recepire le richieste del Consiglio di Zona trascorrerà del tempo, ma l’importante è avere avviato la macchina burocratica, sperando un giorno di avere un’amministrazione più vicina alle nostre posizioni, che possa renderla più celere.

Infine, è giunta la notizia che in Comune è stata approvata l’installazione di due telecamere in piazza Greco e una in una non meglio definita posizione del “Refettorio Ambrosiano”. Richiesta, che con gli amici di “Greco in Movimento” eravamo riusciti a fare approvare in Consiglio di Zona sopratutto grazie all’apporto dei molti cittadini che avevano firmato la petizione per richiederle.

Queste le mozioni e interrogazioni presentate ieri su vostre segnalazioni:

– Richiesta installazione panchine nell’area pedonale prospiciente la Cascina de’ Pomi.

– Richiesta messa in sicurezza dell’area del Parco Martesana, prospiciente a via Zanardini, per evitare intrusioni danneggiamenti e schiamazzi.

– Richiesta di accertamenti sulle possibili attività non previste dalla licenza svolte all’interno e nei dintorni negozio di alimenti etnici situato di fronte al civico 84 di via Venini.

– Richiesta siano svolte azioni di prevenzione e repressioni delle attività di spaccio stupefacenti in via Venini.

Chi volesse conoscerne i testi completi non ha che da chiedermelo, provvederò a inviargliene copia.
Anche queste come le precedenti saranno soggette ai biblici tempi di discussione del Consiglio di zona 2, ma come detto sopra quello che conta è “avviare la macchina burocratica”, i risultati verranno con il tempo.
Inutile perdersi in improduttive polemiche politiche, siete tutti abbastanza assennati da capire da soli se l’attuale amministrazione lavora bene o male e se è il caso di darle nuovamente fiducia quando si tornerà a votare. Puntiamo al risultato che è meglio.