COMUNICATO STAMPA – CLEANING DAY: I PULITORI STANNO ALLA LARGA DAL LEONCAVALLO

cleaning day

Come era ampiamente prevedibile, dei 1.300 volontari impegnati nel cleaning day insieme ad alcuni componenti della giunta Pisapia, si sono prestati per sopperire alle mancanze della Pubblica Amministrazione, nessuno si è presentato nei dintorni del Leoncavallo, nonostante in una recente riunione fra istituzioni e cittadini, quest’ultimi avessero sollecitato fosse ripristinato il decoro dei palazzi di Greco e dintorni, messi a dura prova dalle intemperanze “artistiche” dei frequentatori del luogo. Probabilmente, come recentemente affermato dall’Assessore Granelli, qualsiasi attività si svolga nei dintorni del Centro Sociale è considerata questione d’ordine pubblico e nessuno in Comune se l’è sentita di avanzare alla Prefettura la ridicola proposta di scortare degli imbianchini.

cleaning dayPurtroppo, le vere motivazioni di questa scelta risiedono nella vicinanza politica fra gli occupanti abusivi e alcuni settori della maggioranza a Palazzo Marino, contrari a far passare l’idea che: dall’edificio occupato dagli autonomi escono buona parte degli imbrattatori del quartiere. Un dato di fatto da tenere nascosto, sia per non infastidire chi ha favorito l’ascesa al potere degli arancioni, sia per non danneggiare il tentativo di riproporre la “delibera Leoncavallo” che ora giace in Consiglio Comunale. Una vicinanza palesata dall’assenza alla manifestazione di mezza Giunta e del Sindaco Pisapia, per nulla intenzionati a schierarsi apertamente contro quei settori della sinistra radicale che proteggono e coccolano gli imbrattatori. Scelte vili e opportunistiche di cui a fare le spese sono i cittadini milanesi, soprattutto quelli che abitano nelle periferie.

Otello Ruggeri

Dipartimento Regionale Sicurezza e  Periferie – Forza Italia Lombardia