MILANO, VIAGGIO FRA DISAGI E SOPRUSI. I milanesi ci aiutano a scoprirli

I milanesi sono molto attenti alle questioni che riguardano la loro città e non mancano di denunciarne le storture con tutti i mezzi a loro disposizione, purtroppo sono pochi quelli che danno loro ascolto. I nostri concittadini – come li ha definiti un collega – sono degli ottimi “citizen journalist”, basta fare un giro sulle loro bacheche, o leggere quanto denunciano sulla pagina del comune per scoprirne delle belle.

Presi come siamo dalle questioni più eclatanti, spesso non ci rendiamo conto di quanti siano i disagi e  i soprusi sono costretti a subire senza che le autorità cittadine facciano nulla per mitigarli o venire in loro aiuto. Mattia ad esempio denuncia la situazione con cui sono costretti a convivere i residenti nei pressi delle Colonne di San Lorenzo: “chiedo risposta al silenzio e alla mancanza di intervento a quanto ripetutamente segnalato… pochi indisturbati bonghisti ogni sera alle ore 23 si installano alle Colonne di San Lorenzo e vanno avanti con il loro assordante martellare fino a notte fonda. – e ancora – Trovo inammissibile che possa essere consentito a pochi singoli maleducati di distrurbare impunemente e quotidianamente il diritto al riposo notturno delle persone. Perchè non si interviene a stoppare l’attività illecita e a sequestrare birra (venduta abusivamente) e bonghi (suonati senza autorizzazione in orari che disturbano la quiete pubblica)?  – per poi concludere – Ancor più inammissibile che ad un cittadino che denuncia con civiltà ed educazione questa situazione, gli amministratori non si degnino di dare alcun riscontro, neanche dopo la ventesima e-mail”.

Fa specie leggere simili lamentele, sapendo che a poche centinaia di metri, stazionano una dozzina di auto della municipale e decine di vigili impegnati a regolamentare la pedonalizzazione di piazza Castello, senza che nessuno di essi possa intervenire.

2013-03-29 Piazza Stuparich 4C’è poi Andrea, che con una fotografia e un laconico “Son due anni che è così!”, segnala lo stato di abbandono in cui versa piazzale Stuparich, la cui parte centrale fu chiusa in vista della realizzazione di una rotonda i cui lavori non sono mai iniziati. Oscuro il motivo per cui l’operazione non ha mai visto la luce, oltre alla rotonda doveva essere realizzata anche la corsia  riservata alla linea 90/91, con fermate prive di barriere architettoniche e dotate di posti a sedere, ma di tutto questo per ora nessuna traccia. Ai residenti non resta che sperare e godersi il triste spettacolo che potete vedere nella foto.

1Giovanni invece ci parla del Parco Trotter: “Nel 2012, sulla pagina del Sito Comunale VANTI E TRIONFALISMI, ed ecco invece qui illustrata la REALTA’ ATTUALE”. I “vanti e trionfalismi” cui accenna sono quelli che si possono leggere in un articolo pubblicato il 13 dicembre del 2012 sul sito del comune di 2Milano: “Con la riqualificazione del Parco Trotter, restituiamo a Milano e non solo, un vero e proprio gioiello. Un segnale di apertura alla città senza più distinzioni, tra centro e periferia”. Seguivano poi le parole del sindaco Giuliano Pisapia: “Quello che 3abbiamo annunciato oggi, è un regalo bellissimo alla città e al Trotter. Da cittadino milanese ho sempre sperato che fosse restituito a Milano nella sua interezza”.

Dalle foto pubblicate dallo stesso Giovanni (cliccateci sopra per ingrandirle), potete verificare in che condizione si trovano oggi le strutture del Parco Trotter. Proprio un bel regalo quello che hanno fatto alla città Giuliano Pisapia e la sua giunta.

10401389_10202997433768284_5719716335287392601_nAltro Parco altro problema. A segnalarlo è Patrizia che scrive: “Situazione abbastanza insostenibile … Per chi vive in questa zona … Villapizzone fronte parco Testori costeggio sottopassp x politecnico. Orde di persone che gozzovigliano fina alla mattina bevendo casse, casse e casse di birra mangiando cibo che viene venduto senza controlli fiscali. Parcheggiando all’interno del parco sul Prato. Qui si viene meno a diverse regole prima di tutto l igiene … Poi la sicurezza … E poi tutto il resto …. A chi ci dobbiamo rivolgere x essere tutelati ? Grazie”.

Probabilmente anche in questo caso i vigili sono troppo indaffarati in piazza castello per riuscire ad intervenire. Anche Patrizia correda la sua denuncia con una foto, la potete vedere qui sopra.

22Per oggi concludiamo con la segnalazione di un’altro Fabrizio. Preoccupato per quanto accade nel campo rom di via Negrotto scrive:  “Desideravo segnalare che i rumori molesti dal Campo purtroppo continuano senza alcun segno di discontinuità. Sembrerebbe che la segnalazione, da voi fatta, alle autorità competenti finora non abbia prodotto risultati di rilievo”. Segue la riproposizione del suo precedente post che a quanto pare non ha sortito gli effetti sperati.

Buona parte di queste segnalazioni (insieme a molte altre) le abbiamo trovate sulla pagina del comune, la “giunta” Pisapia avrebbe  quindi tutti gli strumenti necessari per conoscere i problemi che investono i suoi amministrati e porvi rimedio. Il guaio è che non lo fa, o molto più gravemente non vuole o non è in grado di farlo.

Nel limite delle nostre possibilità, da ora in poi cercheremo di dare un po’ di visibilità a tutte queste lamentele, nella speranza che alcune siano raccolte almeno da qualche rappresentante dei partiti d’opposizione,

Otello Ruggeri per La Critica